Il patrimonio forestale degli Stati Uniti, anche in tempi di epidemia da Coronavirus, non è stato affatto trascurato dalle aziende specializzate che si occupano di manutenzione del verde. I ragni Easy Lift sono al loro fianco da molti anni e solo nelle ultime settimane il rivenditore nordamericano UP Equip ha consegnato sei unità alle imprese Emma Joe’s Tree Service in Iowa (un modello R210), The Grace Company, in Georgia, e Coastal Tree Service, in California (per entrambe la scelta è caduta su un modello RA26), Oak Shade Tree Service, in Pennsylvania, McNeely Tree Service, in Massachusetts e Staunton Tree Service, in Virginia (per un totale di tre modelli RA31).

LA TELA DEI RAGNI EASY LIFT, DA TARQUINIA AI BOSCHI DEL NORD AMERICA - Sollevare - - News Piattaforme aeree Ragni 1  LA TELA DEI RAGNI EASY LIFT, DA TARQUINIA AI BOSCHI DEL NORD AMERICA - Sollevare - - News Piattaforme aeree Ragni 2  LA TELA DEI RAGNI EASY LIFT, DA TARQUINIA AI BOSCHI DEL NORD AMERICA - Sollevare - - News Piattaforme aeree Ragni 3

Easy Lift comunque, nella sua tela globale, non dimentica certo l’Italia. L’impresa Castra di Tarquinia (Viterbo), che da anni è presente sul territorio nella vendita di materiale edile e nel noleggio di attrezzature, ha scelto per la sua flotta di noleggio due ragni R160 e R190, equipaggiati con motore diesel e motore elettrico 220 V. Entrambe le piattaforme sono state consegnate dal rivenditore per il Lazio, SkyLift, e rispettano i requisiti dell’Industria 4.0. Grazie a un modulo integrato che interconnette le piattaforme al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura, questi modelli sono stati ritenuti conformi alla legge di bilancio 2020 riguardo alle prerogative del credito di imposta.

(da Sollevare.it articolo del )

Parla con noi!
Invia con WhatsApp